AAS –  Astronomical Association of Susa, Italy: since 1973 continously performes astronomical research,
publishes Susa Valley (Turin area) local ephemerides and organizes star parties and public conferences.
Banner
Home Pubblicazioni
Pubblicazioni
Up

Nova 2010


 

APPUNTAMENTO CON LE QUADRANTIDI
L’inizio del 2011 ci offre l’opportunità di ammirare (meteo permettendo!) uno tra gli sciami meteorici più importanti dell’anno, ma tra i meno osservati: le Quadrantidi.

PAOLO NESPOLI, ASTRONAUTA ITALIANO, PARTITO PER LA ISS
Ieri sera, alle 20:09 (ora italiana, le 02:09 del 16 dicembre ora locale), è stata lanciata dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan, la Soyuz TMA-20. A bordo tre astronauti, tra cui l’italiano Paolo Nespoli, che sarà ospite della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per i prossimi sei mesi, fino a maggio 2011, occupandosi, tra l’altro, di trenta esperimenti scientifici....

OSSERVAZIONE DI UN BOLIDE
Ieri notte, martedì 14 dicembre, alle ore 00.13, mentre mi trovavo sull’autostrada Torino-Bardonecchia, circa 1 km prima dell’abitato di San Valeriano (tra Condove e Borgone Susa) ho osservato, in direzione NNW, un bolide con traiettoria quasi verticale (inclinato di circa 20° verso sinistra).

“UNIVERSI CICLICI? NESSUNA PROVA”
Dal sito internet dell’INAF (www.inaf.it) del 13 dicembre 2010 riprendiamo – con autorizzazione – un articolo di Daniela Cipolloni su tre recenti studi contro la controversa teoria di Roger Penrose della Oxford University su evidenze, nella radiazione cosmica di fondo, di universi precedenti al nostro (v. Nova n. 157 del 30 novembre 2010).

PLEIADI, IL MISTERO DELLA STELLA PERDUTA
Dal sito internet de LA STAMPA (www.lastampa.it) di oggi riprendiamo un articolo di Piero Bianucci che presenta il libro “La stella perduta. Le Pleiadi nella tradizione mitologica e popolare” di Paola Capponi, Edizioni dell’Orso, 2010.

IL COSMO «PLURALE»
Dal quotidiano AVVENIRE di oggi, 11 dicembre 2010 (anno XLIII, n. 293, p. 27), riprendiamo un articolo di Roberto I. Zanini sulla conferenza, tenutasi ieri pomeriggio in Vaticano, di John D. Barrow, matematico e cosmologo di Cambridge, nell’ambito del progetto STOQ (Science, Theology and the Ontological Quest).

 APPUNTAMENTO CON LE GEMINIDI
Il 2010 che sta per concludersi non è stato un anno favorevole, per quanto riguarda la nostra Valsusa, per
l’osservazione dei principali sciami meteorici...

 

SE QUALCUNO RESPIRA ARSENICO
Le domande sulla vita nell'universo
Da L’OSSERVATORE ROMANO di domani, 5 dicembre 2010 (anno CL, n. 281, p. 1), riprendiamo – con autorizzazione – un interessante articolo di José G. Funes, direttore della Specola Vaticana, su alcune recentissime scoperte.

ECLISSE LUNARE TOTALE
All’alba del 21 dicembre c.a. avverrà un’eclisse totale lunare, di cui dalla Valsusa saranno visibili soltanto le fasi iniziali prima del tramonto della Luna ad ovest; infatti per l’osservazione di questa eclisse saranno particolarmente favoriti gli Stati Uniti, Hawaii e Alaska compresi.

C’ERA UN ALTRO UNIVERSO PRIMA DEL BIG BANG?
Dal sito internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (www.inaf.it) di ieri riprendiamo – con autorizzazione – un articolo di Daniela Cipolloni.

BRIAN G. MARSDEN
Il 18 novembre è morto, all’età di 73 anni, Brian G. Marsden, direttore per oltre trent’anni del Minor Planet Center (MPC) dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics di Cambridge, nel Massachusetts. In un attimo la notizia della scomparsa ha fatto il giro della comunità scientifica mondiale.

TRENTOTTO ATOMI DI ANTIMATERIA PRODOTTI E INTRAPPOLATI PER 1/10 DI SECONDO AL CERN DI GINEVRA
L'esperimento ALPHA (Antihydrogen Laser PHysics Apparatus) al CERN ha raggiunto un importante traguardo verso lo sviluppo di tecniche capaci di rispondere a una delle domande ancora aperte sull'Universo: cosa differenzia la materia dall’antimateria?

PROBLEMI STRUTTURALI ALL’EXTERNAL TANK (ET) DELLO SHUTTLE
La missione STS-133 per lo Shuttle, e ULF5 per la logistica ISS, recante a bordo il modulo italiano PMM (Permanent Multipurpose Module) derivato dall’MPLM “Leonardo” reduce da 8 missioni logistiche coronate dal successo sin dal 2001, sta subendo una serie di rinvii per sopravvenuti problemi tecnici in rampa durante le operazioni di lancio al Kennedy Space Center (KSC) in Florida.


POLVERE DI ASTEROIDE
La Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA), dopo cinque mesi di analisi, ha oggi annunciato il successo della missione Hayabusa (“Falco pellegrino”), la sonda spaziale giapponese che, lanciata il 9 maggio 2003, dopo un viaggio di 290 milioni di chilometri raggiunse, il 12 settembre 2005, l’asteroide 25143 Itokawa riportando poi a Terra, il 13 giugno 2010, campioni di polvere asteroidale.....

DEEP IMPACT FOTOGRAFA LA COMETA HARTLEY 2: PRIMI RISULTATI

LA STAZIONE SPAZIALE INTERNAZIONALE E’ ABITATA DA DIECI ANNI

Dal sito Internet dell’INAF (www.inaf.it) del 1° novembre 2010 riprendiamo – con autorizzazione – un articolo di Francesco Rea intitolato “L’inquilino spaziale compie dieci anni”.

LEONIDI 2010
Tra il 10 e il 23 novembre avremo la possibilità di osservare le Leonidi. E’ uno degli sciami meteorici più famosi per aver dato luogo in passato a spettacolari piogge meteoriche con migliaia di meteore/ora.

DEEP IMPACT/EPOXI INCONTRA LA COMETA HARTLEY 2
Il 4 novembre la sonda Deep Impact/EPOXI (v. Circolare interna n. 142, ottobre 2010, pp. 5-6) incontra – a soli 700 km di distanza – la cometa Hartley 2, osservabile, al limite della visibilità ad occhio nudo, nel cielo serale di questi mesi. Dal sito dell’INAF (www.inaf.it) del 29 ottobre scorso riprendiamo – con autorizzazione – un contributo di Francesco Rea, intitolato “Deep Impact fa gli straordinari”.

ASTRONOMIA ARABA
Dal sito Internet de LA STAMPA (www.lastampa.it) di oggi (18-10-2010) riprendiamo un interessante articolo di Piero BIANUCCI (intitolato “Le stelle sulla moschea contestata a Milano”) per ricordare il “debito occidentale verso l’astronomia araba”.

ASTEROIDE TRANSITATO A 45000 KM DALLA TERRA
Oggi 12 ottobre, alle ore 12.50 (ora italiana) l’asteroide 2010 TD54 è transitato a 45000 km dalla Terra sul sud-est dell’Asia (sopra Singapore). Si è trattato di una distanza non troppo lontana dalla fascia dei satelliti geostazionari (satelliti per telecomunicazioni o di osservazioni militari) posizionati a 36000 km quelli attivi e a 38000 km quelli dismessi, ma ancora manovrabili

UN CUORE DI “UNOBTANIUM” PER L’EREDE DI HUBBLE
Dal sito dell’INAF (www.inaf.it) del 29 settembre scorso riprendiamo – con autorizzazione – un articolo di Marco Malaspina.

IL FISICO CHE MISURÒ LA VELOCITÀ DELLA LUCE
Il 19 settembre sono ricorsi i 300 anni dalla morte di Ole Christensen Rømer (o Roemer o Römer), astronomo danese che per primo misurò la velocità della luce. A lui sono stati dedicati un asteroide (2897 Ole Römer), e, sulla Luna, un cratere e una scarpata di 110 km (Römer e Rimae Römer, v. carta 25 dell’Atlante di Rükl). Lo ricordiamo con un articolo di Piero Bianucci apparso, il 31 agosto scorso, sul sito Internet de “La Stampa” .....


“LA NOTTE DELLA LUNA”
OULX (TO), Borgata Vazon - Rifugio La Chardousë sabato 18 settembre 2010, ore 21.30

COMETA 103P/HARTLEY 2
Il 21 ottobre 2010 la cometa periodica 103P/Hartley 2 passerà a 18 milioni di km dalla Terra, distanza relativamente bassa che le darà la possibilità di diventare visibile ad occhio nudo.

OPPOSIZIONE E CONGIUNZIONE DI GIOVE E URANO
21 Settembre 2010

A MILANO UNA MOSTRA DEDICATA A SCHIAPARELLI
Dal sito Internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), www.inaf.it, riprendiamo, con autorizzazione, il seguente comunicato.

“LA NOTTE DELLA LUNA”
serata pubblica di osservazione telescopica della Luna OULX (TO), Borgata Vazon - Rifugio La Chardousë sabato 18 settembre 2010, ore 21.30

PERSEIDI 2010 E ALLINEAMENTO DI PIANETI

“NOTTE SOTTO LE STELLE”
Pian dell’Alpe (Val Chisone)
Giovedì 12 agosto 2010, ore 22.00

“POESIA SOTTO LE STELLE”
Valgioie (TO), località Trucetti Martedì 10 agosto 2010, ore 21.00
 

CONGIUNZIONE MARTE – SATURNO – VENERE
Un’interessante congiunzione planetaria si verificherà nei prossimi giorni d'Agosto tra Marte, Saturno e Venere

ECLISSI TOTALE DI SOLE DALL’ISOLA DI PASQUA
Alle 22.08 di ieri sera (11-07-2010 ora estiva italiana) eclissi totale di Sole visibile dal sud dell’Oceano Pacifico, che abbiamo purtroppo osservato solo via Internet. Sull’Isola di Pasqua era presente un gruppo di astrofili legato all’Associazione Culturale “Stella Errante”. Nonostante le molte difficoltà di collegamento, ci hanno inviato tempestivamente le due foto che pubblichiamo.

ECLISSI TOTALE DI SOLE DALL’ISOLA DI PASQUA
Domenica eclissi totale di sole visibile dal Pacifico. Sarà possibile seguire l’evento da alcuni siti in diretta. Riprendiamo dal sito Unione Astrofili Italiani (www.uai.it) il seguente comunicato.

PRIMA RIVELAZIONE DIRETTA DI UN PIANETA EXTRASOLARE
Dal sito Internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), www.inaf.it, riprendiamo, con autorizzazione, il seguente articolo di Daniela Cipolloni.

IL SOLSTIZIO E LA STAZIONE SPAZIALE
Per alcuni giorni attorno ai solstizi la Stazione Spaziale, attualmente in un’orbita di 347 x 360 km inclinata di 51.6° sull’equatore, vede il Sole per tutto il tempo; ciò è visibile nell’animazione realizzata al centro NASA MSFC per la giornata di oggi con la Cometa McNaught in evidenza all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=quwJ9swF1QM

POLVERE DI STELLE ON LINE
Gli archivi storici dell'INAF sbarcano sul web.

E’ stato aperto il portale dedicato agli archivi storici degli osservatori astronomici italiani. E’ una iniziativa importante, soprattutto per quanto riguarda la nostra memoria storica. Molti dei documenti sono di astronomi che – come scriveva Galileo – ci hanno “… aperta la porta ad una nuova contemplazione, piena di conclusioni infinite ed ammirande, le quali ne i tempi avenire potranno esercitare altri ingegni” [Galileo Galilei, Discorsi intorno a due nuove scienze, Giornata Terza (1638)] Dal sito internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), www.inaf.it, riprendiamo, con autorizzazione, il seguente comunicato rilasciato in data odierna.

 

A SUSA LA MOSTRA “STORIA DEL TELESCOPIO ASTRONOMICO”
La Mostra “Storia del Telescopio Astronomico”, realizzata nel 2009, Anno Internazionale dell’Astronomia (IYA2009), dall’Università degli Studi di Torino in collaborazione con la Regione Piemonte, l’Accademia delle Scienze di Torino e l’Associazione per la Divulgazione dell’Astrofisica (v. Nova n. 123 del 27 maggio 2010) viene esposta, a cura della nostra Associazione, al Castello della Contessa Adelaide in Susa dal 17 al 24 giugno 2010....


COMETE FORESTIERE
Riprendiamo - con autorizzazione - dal sito internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), www.inaf.it, il seguente articolo di Daniela Cipolloni.
Anche la cometa McNaught, in arrivo [v. Nova n. 128 del 9 giugno 2010], ha origini lontane. La maggior parte delle “palle di ghiaccio sporco” avvistate nel nostro Sistema Solare proviene da altri sistemi stellari
......

COMETA C/2009 R1 McNaught
La brillante cometa McNaught (designata C/2009 R1) si sta avvicinando in questi giorni al Sole e alla Terra (minima distanza 1.13 UA tra il 15 e il 16 c.m), e passerà al perielio il 2 luglio c.a. Al momento è più brillante del previsto (al limite della visibilità ad occhio nudo con cieli bui), ed è spettacolare se osservata al binocolo oppure in fotografia.

CONGIUNZIONE GIOVE-URANO-LUNA
Oltre alla congiunzione Marte-Regolo (vedi Nova n. 126) in questo inizio di giugno segnaliamo un’altra congiunzione interessante tra Giove e Urano nella costellazione dei Pesci,

CONGIUNZIONE MARTE-REGOLO
Nella prima parte del mese di giugno potremo assistere a una suggestiva congiunzione tra Marte e Regolo.

SDO, SOLAR DYNAMICS OBSERVATORY
Dal sito Internet de LA STAMPA (www.lastampa.it) di oggi (31-05-2010) riprendiamo un articolo di Piero BIANUCCI dal titolo “Il Sole dà spettacolo, SDO lo spia con super-strumenti”.

MARS 500
Il 3 giugno inizierà una nuova fase del programma Mars 500, simulazione di un viaggio verso il pianeta Marte. Nel novembre 2007 una simulazione di 14 giorni aveva testato soprattutto le attrezzature e le procedure operative. Una seconda fase si è avuta nel 2009 quando i sei membri della squadra – quattro russi e due europei – sono stati chiusi in un simulatore per 105 giorni.

A CONDOVE LA MOSTRA
“STORIA DEL TELESCOPIO ASTRONOMICO”

La nostra Associazione è promotrice della presenza in Valle di Susa della Mostra “Storia del Telescopio Astronomico”, realizzata nel 2009, Anno Internazionale dell’Astronomia (IYA2009) dall’Università degli Studi di Torino in collaborazione con la Regione Piemonte, l’Accademia delle Scienze di Torino e l’Associazione per la Divulgazione dell’Astrofisica. La mostra, che ha ottenuto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana, è stata esposta, lo scorso anno, a Torino e a Roma.

OSSERVAZIONE DELLO X-37B
Lo spazio-plano militare X-37B lanciato da un vettore Atlas-Centaur il 22 aprile c.a., e sui cui dati è stato mantenuto un comprensibile riserbo, è stato recentemente notato da osservatori satellitari non professionisti. Dalle loro osservazioni si è potuti risalire ad un’orbita preliminare dell’X-37B con 40° di inclinazione sull’equatore, rendendolo quindi potenzialmente osservabile dalla nostra latitudine ad una altezza massima di 35° sull’orizzonte




SPACE SHUTTLE ATLANTIS (STS-132)
Per domani, 14 maggio, è previsto l’inizio della terz’ultima missione dello Space Shuttle (il 32esimo e ultimo volo della navetta Atlantis) con il lancio da Cape Canaveral alle 14:20, ora locale.

SARDINIA RADIO TELESCOPE (SRT)
In Sardegna, a Pranu Sanguni (CA), Lat. 39°29'50'' N - Long. 09°14'40'' E, sta per essere installato un radiotelescopio con un’antenna di 64 m di diametro. Dal sito ufficiale http://www.srt.inaf.it/ , cui rimandiamo, riprendiamo alcuni dati.

LUNA E STELLE AL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO (TORINO, 13-17 MAGGIO 2010)

ASSEMBLEA ANNUALE ORDINARIA DEI SOCI
“LA LUNA, QUELLA CHE FA LA NOTTE”
La nostra Associazione, per la prima volta, ha voluto impegnarsi nella divulgazione ad una fascia di età sicuramente promettente per entusiasmo e potenzialità, ma particolarmente impegnativa. Ci riferiamo a bimbi dai 3 ai 5 anni di età, per i quali abbiamo realizzato un libretto dedicato alla Luna.....

SCELTA LA SEDE PER E-ELT
E’ stata scelta Il 26 aprile, la sede del più grande telescopio del mondo, lo European Extremely Large Telescope (E-ELT) dell’ESO. Riprendiamo la notizia – con autorizzazione – dal sito internet dell’INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica (www.inaf.it).
IL TELESCOPIO SPAZIALE HUBBLE COMPIE 20 ANNI
Vent’anni fa, come oggi, veniva lanciato il telescopio spaziale Hubble. Dal sito internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), www.inaf.it, riprendiamo - con autorizzazione - l’articolo che segue, dal titolo “Vent’anni sulla breccia”.


ECCO LA “MICCIA” CHE ACCENDE LE AURORE
Riprendiamo - con autorizzazione - dal sito internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), www.inaf.it, il seguente comunicato.

SPACE SHUTTLE DISCOVERY (STS-131)
Ieri, 5 aprile, alle 06.21 (ora locale), da Cape Canaveral è partito lo Space Shuttle Discovery: quart’ultima missione verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). A bordo il modulo Leonardo, costruito a Torino, carico di attrezzature e merci: consueta reperibilità operativa del nostro vicepresidente ing. P. Pognant

INVITO ALL’OSSERVAZIONE DI MERCURIO
Nella prima metà di aprile si verificheranno le migliori condizioni di osservabilità di Mercurio per l’anno in corso

BIG BANG A GINEVRA
E’ entrato in funzione con successo l’acceleratore di particelle LHC di Ginevra. Riportiamo – con
autorizzazione – da L’OSSERVATORE ROMANO del 1° aprile 2010 (anno CL, n. 75, p. 5) un articolo di Maria Maggi.
INIZIATIVE PER IL “GLOBAL ASTRONOMY MONTH”
CONGIUNZIONE GIOVE-MERCURIO
Oggi congiunzione tra Giove e Mercurio, ad una distanza apparente di circa 1°: in pieno giorno, però, e vicinissimi al Sole.

INCONTRI SU GALILEO E SUI SEGRETI DELLE “PAROLE DEL CIELO”
Riprendiamo dal sito internet de LA STAMPA (www.lastampa.it) del 1° marzo 2010 un articolo di PIERO BIANUCCI, dal titolo Il Galileo di Odifreddi e i segreti delle “parole del cielo”, sulle iniziative del Planetario di Torino dei prossimi due venerdì.

PRIME IMMAGINI DAL TELESCOPIO SPAZIALE WISE
Riprendiamo - con autorizzazione - dal sito internet dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), www.inaf.it, il seguente comunicato sulle prime immagini rilasciate dalla NASA riprese dal telescopio spaziale WISE, lanciato il 14 dicembre 2009.

APERTURA DI CUPOLA SU ISS
Nella tarda serata di ieri, durante una EVA (Extra Vehicular Activity), gli astronauti della missione STS-130 hanno sboccato dall’esterno gli shutters (imposte, persiane) fissate al lancio.

OSSERVAZIONE di ISS e ENDEAVOUR
Con il Sole 16° sotto l’orizzonte (quindi con cielo ancora scuro), la mattina di mercoledì 10 febbraio vi sarà la rara opportunità di osservare per 3 minuti (dalle 06:11 alle 06:14) verso Nord il passaggio della Stazione Spaziale (ISS) e dello Space Shuttle ‘Endeavour’

SHUTTLE ENDEAVOUR IN ORBITA
Stamane, alle 10:14 (ora italiana, 04.14 ora locale al Kennedy Space Center in Florida), è avvenuto il lancio spettacolare

L’ASTEROIDE VESTA IN OPPOSIZIONE
Il 18 febbraio c.a. l’asteroide (4) Vesta è in opposizione, nella costellazione del Leone (v. cartina), con magnitudine di 6.1, ai limiti delle visibilità ad occhio nudo con un cielo perfetto......
SPACE SHUTTLE ENDEAVOUR (STS-130)
Prima dell’alba del 7 febbraio 2010 al Kennedy Space Center è previsto il lancio dello Space Shuttle Endeavour STS-130 per una missione di 13 giorni.......
STANOTTE (30- 01- 10) LUNA PIENA AL PERIGEO

LUNA E PLEIADI: INVITO ALL’OSSERVAZIONE
INCONTRI LONTANI
Riprendiamo dal sito internet de LA STAMPA (www.lastampa.it) un articolo di PIERO BIANUCCI dal titolo: Luna, Marte, E.T.: un invito a "incontri lontani"

2010 AL30: FLY-BY CON LA TERRA
Domani pomeriggio 13 Gennaio un piccolo asteroide di dimensioni intorno ai 10 metri (inizialmente sospettato essere il III stadio di un vettore Saturno V) transiterà a 130.000 km dalla Terra (circa un terzo della distanza Terra-Luna).

QUATTROCENTO ANNI FA, 7 GENNAIO 1610:GALILEO SCOPRIVA I SATELLITI DI GIOVE
Quattrocento anni fa, come stasera - 7 gennaio -, Galileo scopriva i satelliti di Giove. Ricordiamo l’avvenimento con una rappresentazione schematica di quelle prime osservazioni, tratta da “Il Cielo: luci e ombre nell’universo” di Gino Cecchini (UTET, Torino 1969, II edizione, vol. I, p. 491).


GALASSIE DEL GRUPPO LOCALE
Riprendiamo, con autorizzazione, da MEDIA INAF del 12 marzo 2014 un articolo di Marco Galliani (“Un Consiglio dei Giganti per il Gruppo Locale”). “Uno studio su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society indica dove sono e come si distribuiscono le galassie che si trovano nel raggio di 20 milioni di anni luce dalla Via Lattea, rivelandone inattese peculiarità”.
 

SCOPERTA NELL’ASTRONOMIA IN BANDA X
NASA Science oggi riporta una clamorosa scoperta scientifica appena confermata, l’emissione in banda X di una materia sconosciuta in uno stato di transizione finora mai identificato.
 

Powered by Phoca Download